ZIS Logo

Domande & risposte

Qui di seguito si trovano le risposte alle domande più frequenti in relazione ai spese di esecuzione:

  • Secondo quale base giuridica lo ZIS può incassare i contributi ai spese di esecuzione?

    Lo ZIS (Zentrale Inkassostelle Schweiz) per la riscossione dei contributi ai spese di esecuzione del CCL è un reparto addetto alla fornitura di servizi, facente parte del Gruppo AMS Arbeitsmarkt-Services AG di Liestal, a sua volta un istituto della Cassa di compensazione familiari GEFAK. Esso opera rispettivamente per conto delle Commissioni Paritetiche. Conformemente all’Art. 8.5.2 della CCL per l’edilizia secondaria la Cassa di compensazione è autorizzata dalle imprese con sede all’estero, che inviano lavoratori nell’ambito di applicazione del presente CCL, all’incasso dei spese di esecuzione ai sensi dell’Articolo 8 dell’ordinanza sui lavoratori distaccati in Svizzera (ODist) conformemente all’Articolo 17 CCL e agli articoli dichiarati d'obbligatorietà generale dei contratti collettivi di lavoro conformemente all’Art. 3.2.2 CCL.


  • Qual è la procedura da adottare se il contributo base dovuto dall’impresa di falegnameria è stato già corrisposto nel mese di pertinenza alla Commissione Paritetica per le imprese di falegnameria di Zurigo?

    Nel caso specifico, vi preghiamo di inviare al ZIS la ricevuta bancaria, nonché la fattura corrispondente per comprovare il pagamento del contributo base, dopodiché riceverete una fattura al netto del contributo base nel mese di pertinenza.


  • Che cosa accade se un’impresa è stata classificata in un ramo errato?

    In tal caso, l’errore dovrà essere notificato allo ZIS entro 30 giorni. Per comprovare l’errore, vi preghiamo di allegare alla comunicazione scritta sia la copia del certificato di iscrizione alla Camera di Commercio, sia i prospetti della vostra attività effettiva. Tuttavia va sottolineato che, ai fini dell’assoggettamento di un’impresa ad un CCL specifico, nonché ai fini della classificazione nelle ramo lavorative di un CCL sono rilevanti e possono essere considerate esclusivamente le attività svolte durante il periodo lavorativo in Svizzera. Ciò può comportare la classificazione non conforme di un lavoratore, vale a dire non conforme secondo l’attività da questi principalmente svolta nel proprio paese di origine. Alla conferma di un’errata classificazione viene emessa contestualmente una fattura rettificata.


  • Siete liberi professionisti e per i vostri impieghi in Svizzera sono stati fatturati spese di esecuzione?

    In linea di principio i liberi professionisti senza datore di lavoro non sono soggetti alla legge in materia di lavoro interinale. Essi devono tuttavia potere dimostrare il proprio stato dall’inizio dello svolgimento della propria attività lavorativa in Svizzera. A tale proposito vi chiediamo di compilare il questionario sotto riportato «Certificazione di lavoro autonomo» entro la scadenza del termine di pagamento e inviarlo alla Commissione Paritetica competente insieme alla documentazione richiesta. Vi preghiamo di non saldare la fattura prima che la Commissione Paritetica abbia controllato la vostra documentazione informandovi in merito. Questionario sul controllo del lavoro autonomo


  • Che cosa accade se i dati trasmessi con la notifica di distacco non coincidono con l’impiego effettivo?

    In caso di notifica di attività in Svizzera di un numero minore di lavoratori rispetto a quelli comunicati inizialmente, si dovrà provvedere a comunicare tempestivamente il numero effettivo con notifica supplementare. In caso di annullamenti successivi all’emissione di una fattura per spese di esecuzione, non sarà più possibile controllare se ed in quale misura le attività siano state effettivamente svolte. A tale proposito, conformemente all’Art. 9 del Codice civile (CC), le notifiche di distacco ufficiali, che costituiscono la base del calcolo, acquisiscono maggiore credibilità ed efficacia probatoria.


  • Perché occorre corrispondere i contributi ai spese di esecuzione per il CCL di ramo e per il CCL per l’edilizia secondaria nei Cantoni di Basilea-Campagna , Basilea-Città e Soletta”?

    Da un lato un datore di lavoro ed i lavoratori impiegati sono soggetti al CCL di ramo di pertinenza. Dall’altro, nei Cantoni di Basilea-Campagna, Basilea-Città e Soletta, i singoli CCL di ramo l’edilizia secondaria sono soggetti anche al «contratto collettivo di lavoro nei Cantoni di Basilea Campagna, Basilea Città e Soletta» (integrazione dei contratti collettivi di lavoro esistenti, in particolare per quanto attiene al controllo nell’ambito dei lavoratori distaccati e della lotta al lavoro nero). In tale contesto, vale per l’impresa que distacco dei lavoratori nei Cantoni di Basilea-Campagna, Basilea-Città e Soletta le due CCL sopra menzionati. Ciò significa che un lavoratore è tenuto a corrispondere i contributi dei spese di esecuzione di entrambi i CCL.


  • In quale valuta e su quale conto corrente devono essere versati i contributi ai spese di esecuzione?

    I contributi ai spese di esecuzione devono essere versati in franchi svizzeri sul conto corrente sottostante:

    Zentrale Inkassostelle Schweiz, ZIS
    Basellandschaftliche Kantonalbank CH-4410 Liestal
    BIC: BLKBCH22
    IBAN: CH60 0076 9037 0437 1200 1
    Postkonto: 40-44-0


  • Che cosa accade in caso di mancato pagamento dei contributi ai spese di esecuzione?

    Il mancato pagamento dei spese di esecuzione costituisce un’infrazione dell’obbligo di legge e dell’obbligo generalmente vincolante di pagamento dei spese di esecuzione (cfr. anche Art. 8 ODist e Art. 17 CCL per l’edilizia secondaria BL/BS/BO). In caso di mancato pagamento del contributo ai spese di esecuzione calcolato dallo ZIS entro il termine prescritto, l’impresa riceverà un unico sollecito con invito a pagare l’importo dovuto.